Le commissioni in bolletta

Tra i doveri del cittadino, ogni mese vi sono i pagamenti di tantissime bollette relative alle utenze domestiche. E purtroppo non bastano tutti i soldi che si esborsano per il regolare pagamento di esse, ma a rincarare la dose vi sono le commissioni; infatti sappiamo tutti, e ormai già da parecchio tempo, che al momento del pagamento delle nostre bollette si richiede una spesa aggiuntiva al totale che può variare tra uno e due euro in base al luogo in cui si pagano.

Anche se possono sembrare esigue tanto da non tenerle neanche in considerazione, basta sommare tutte le commissioni delle diverse utenze per tutto l’anno, per rendersi conto di quanti soldi vengono pagati inutilmente, visto che ormai negli ultimi anni si è riusciti ad ovviare venendo incontro al cittadino con piccole alternative.

Come ovviare con una valida alternativa

Viviamo in un mondo molto evoluto e all’avanguardia, che ci consente di arrivare a risultati in modo più rapido e diretto; solo quindi chi non vuole approfittare delle alternative offerte dalla tecnologia e dal progresso rimane indietro, ma di lamentarsi a questo punto non vi è ragione! Infatti oggi è possibile essere esonerati dalle commissioni, pur pagando regolarmente la cifra in bolletta, grazie al metodo on-line.

In che cosa consiste? È semplicissimo: basta essere muniti di un conto corrente, in banca o alla posta, e si può richiedere ai fornitori l’addebito in conto. Al momento del pagamento, avendo ovviamente l’accortezza di lasciare liquidità sul proprio conto, verranno automaticamente prelevate le somme richieste dalle nostre utenze.

Al di là del fatto che eviteremmo di doverci spostare da casa, magari anche con la necessità di utilizzare i nostri automezzi, con la difficoltà di trovare un parcheggio e, ciliegina sulla torta, con l’estenuante attesa della fila per aspettare il proprio turno. Se poi si considera il fatto che tutto questo ha anche un prezzo da pagare, ci si chiede se davvero abbiamo capito cosa stiamo facendo e del perché!

Un altro modo, un po’ più impegnativo del precedente, consiste nel pagamento diretto, sempre on-line. Il consumatore regolarmente dovrà collegarsi sul sito delle utenze in considerazione ed effettuare direttamente il pagamento delle varie fatture tramite carta di credito o carta prepagata. Questo consentirà di avere sempre sotto controllo la propria situazione relativa ai pagamenti e alle scadenze delle bollette pagate.

Da oggi, basta commissioni!

E allora, dopo le suddette premesse quello che spontaneamente ci si può chiedere non è più il perché non si pagano le utenze con gli attuali sistemi telematici, ma ci si chiede perché si continua ad ostentare di voler addossarsi di spese inutili, tempo e fatica persi, pur sapendo che l’alternativa c’è ed è valida in tutti i sensi.

Vivere in modo intelligente, facendo quello che ci fa stare meglio ed agevola il nostro lavoro, è fondamentale. Bisogna prendere quello che di positivo ci offre il progresso e se non cogliamo i vantaggi è voler chiudere gli occhi e assecondare un meccanismo che ci tiene inchiodati all’arretratezza. Il progresso non è regresso ma è evoluzione e soluzione!