Il Covid 19 ha messo a dura prova molti settori dell’economia, ma sicuramente tra i più danneggiati c’è il turismo che fa fatica a riprendersi, in parte perché la stagione è iniziata con notevole ritardo, in parte perché c’è ancora timore di contagi, gli spostamenti dall’estero verso l’Italia sono ridotti e molte famiglie hanno difficoltà economiche. Per aiutare questo settore il Governo ha pensato al bonus vacanze. Ecco come richiederlo con la app IO e a quanto ammonta.

Cos’è il bonus vacanze

Il bonus vacanze è previsto dall’articolo 176 del decreto 34/2020 e si tratta di un credito che può essere speso in un’unica rata, nelle strutture turistico ricettive presenti in Italia. Emerge già da questa prima descrizione che non può essere utilizzato per andare in vacanza fuori dall’Italia e non può essere utilizzato in modo frastagliato.

L’importo varia in base alla situazione familiare:

  • single bonus massimo di 150 Euro;
  • famiglie composte da due persone si possono ottenere fino a 300 Euro;
  • famiglie composte da 3 o più persone si possono ottenere massimo 500 euro.

Da notare che l’importo non viene scalato per intero presso le strutture turistico ricettive, ma l’80% è utilizzabile per le vacanze mentre il 20% costituisce un credito di imposta da scalare sulle imposte sul reddito delle persone fisiche. Per avere il bonus è necessario avere un reddito ISEE non superiore a 40.000 Euro.

La richiesta potrà essere effettuata dal 01.07.2020 al 31.12.2020.

Come richiedere il bonus vacanze

Il bonus vacanze potrà essere richiesto esclusivamente attraverso un’app predisposta dal Governo, la stessa si chiama IO Italia e può essere scaricata su qualunque smartphone.

Dopo aver effettuato il download occorre eseguire il riconoscimento, questo può essere fatto con la CIE, Carta di identità elettronica, oppure attraverso lo SPID, Sistema Pubblico di Identità Digitale. Una volta effettuato il riconoscimento si può inserire il PIN e utilizzare questo per l’accesso al sistema, oppure accedere con il sistema di riconoscimento biometrico.

Compiuta questa operazione è necessario inserire l’ISEE, di seguito sarà generato il bonus vacanze, lo stesso è “contenuto” in un QR Code, quindi al momento in cui si vorrà usufruire dello stesso, sarà necessario presentare alla struttura ricettiva il QR Code generato.

In conclusione

Il bonus potrà essere usato un’unica volta, quindi al termine della vacanza, andrà richiesto al gestore della struttura ricettiva, che deve essere a norma di legge, di scalare il bonus vacanze.

Non si potrà utilizzare per pagare le singole spese effettuate durante la vacanza. E non potrà essere utilizzato nel caso in cui la vacanza venga organizzata attraverso degli intermediari, ad esempio Booking.