La pandemia da Coronavirus rischia di portarsi dietro molte conseguenze legali.

Il susseguirsi di decreti e di linee guida, ha creato molta confusione e dato margini d’interpretazioni disparate. Questo clima di confusione interpretativa, amplificata anche dai conflitti di competenza tra Stato, Regioni e Comuni, ha creato le condizioni affinché i cittadini commettessero involontariamente abusi e violazioni.

Tutte queste condotte hanno determinato una proliferazione di sanzioni amministrative e penali difatti, le multe complessive elevate in Italia, per le presunte violazioni ai decreti per il Covid-19, ammontano a quasi 450.000.

E se le multe fossero state somministrate per un eccesso di potere sanzionatorio da parte di un qualsiasi organo di polizia, ci sono margini per non pagare una multa ingiusta?

Ecco come difendere i propri diritti in caso di multa ingiusta

Il Codacons, ha lanciato un servizio per assistere tutti i cittadini che hanno ricevuto una multa ingiusta.

Da più parti i cittadini hanno segnalato diffuse irregolarità nella contestazione delle multe, sia per la parte sostanziale che formale. Nello specifico, alcuni cittadini, sarebbero in grado di dimostrare che le sanzioni sono spropositate, in quanto non c’è la giusta proporzionalità e corrispondenza tra l’eventuale infrazione e la sanzione.

Il parere di Codacons

L’Associazione dei consumatori, nel commentare i dati resi pubblici dal Ministero degli Interni, relativi al numero di multe elevate durante l’emergenza da Coranovirus, ritiene che alcune sanzioni sarebbero illegittime.

Cittadini e proprietari di attività sono stati sanzionati senza aver potuto dimostrare le ragioni degli spostamenti quindi le sanzioni risulterebbero ingiustificate.

Cosa si può fare per annullare il provvedimento

I cittadini che ritengono di essere stati multati ingiustamente possono fare ricorso di fronte alle autorità allegando tutta la documentazione che possa dimostrare la legittimità degli spostamenti.

L’Associazione fornisce un supporto legale ad un prezzo molto contenuto per contestare le multe ingiuste ricevute. La procedura sarà avviata, con i relativi ricorsi, solo se i verbali risultino illegittimi, sia dal punto di vista formale o nel merito.

A chi rivolgersi

Il team di legali specializzati del Codacons è operativo dal lunedì al venerdì, contattando il numero 89349966 attivo dalle 14:00 alle 17:00.

La documentazione dovrà esser inviata entro il 1° giugno 2020 affinché si possa procedere con la pratica. Per maggiori informazioni è possibili visitare la pagina dedicata.