Anche in questo 2020 parte l’iniziativa che ormai accompagna l’Italia da qualche anno a questa parte, quella dei musei gratis. Ci saranno delle giornate sparse all’interno dell’anno in cui sarà possibile visitare i maggiori musei del nostro paese in modo completamente gratuito.

Nelle vostre domeniche in cui vi concedete il relax di una gita fuori porta questa è una delle iniziative che più entusiasmano gli amanti dei luoghi d’arte, desiderosi di concedersi una giornata tra le opere degli artisti più conosciuti.

Musei gratis 2020: le date e i più belli da visitare

L’iniziativa è stata introdotta per la prima volta nel 2014 dal Ministro per i beni e le attività culturali e per il Turismo, Dario Franceschini, l’ingresso gratuito sarà concesso ogni prima domenica del mese non solo nei musei ma anche nei maggiori parchi archeologici.

Le date decise per quest’anno sono:

  • 5 gennaio 2020
  • 2 febbraio 2020
  • 1 marzo 2020
  • 5 aprile 2020
  • 3 maggio 2020
  • 7 giugno 2020
  • 5 luglio 2020
  • 2 agosto 2020
  • 6 settembre 2020
  • 4 ottobre 2020
  • 1 novembre 2020
  • 6 dicembre 2020

Molte sono le strutture che aderiscono, anche se non sono proprio tutte quelle presenti sul territorio italiano, ecco perché di seguito faremo alcuni esempi.

Reggia di Caserta

Realizzata nel 1752 da Luigi Vanvitelli la commissionò Carlo di Borbone per farla diventare centro nevralgico del nuovo Regno di Napoli.

Fu scelta Caserta per la sua posizione strategica e la reggia avrebbe dovuto eguagliare in bellezza quella di Versailles. Considerata l’ultimo grande esempio di Barocco italiano. Dichiarata patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, la cascata e i giardini fanno da contorno a una figura imponente del palazzo a 4 piani e i cortili interni.

Musei gratis 2020

Real Bosco di Capodimonte

Nel 1700 ospitava le battute di caccia di Carlo III di Spagna. Nel 1990 fu interessato da un’ampia riqualifica, inoltre nel corso degli anni molte migliorie sono state apportate come ad esempio il Giardino inglese con molte piante esotiche sia da frutti che da per abbellimento.

Cenacolo Vinciano

Conservato a Milano in un convento è uno dei lavori più conosciuti di Leonardo da Vinci. Icona di genialità e di eccentricità dietro il dipinto si crede che ci sia un alone di mistero che in tanti hanno cercato di risolvere con poco successo.

Scavi di Ercolano

Ercolano come Pompei si vide un destino avverso, venne rasa al suolo dal tremendo vulcano alle quali pendici si trova. Nel 1738 iniziarono i primi scavi che portarono alla luce la città antiche che è rimasta per molto tempo nascosta sotto uno spesso strato di fango.

Castello di Miramare

Costruito a Trieste, doveva essere la residenza dell’impero Asburgico. Affacciato sul borgo ha dei bellissimi giardini che lo circondano e in cui troverete piante strane che stesso la proprietà asburgica decise di innestare. Diviso in numerose stanze, presenta il mobilio antico.

Galleria nazionale di arte moderna e contemporanea di Roma

Tra le sue mura custodisce la più ampia collezione di opere dal XIX secolo a oggi, quasi 20 mila opere tra disegni, dipinti, disegni, sculture e istallazioni. Le collezioni sono espressione dell’arte degli ultimi secoli in tutte le sue forme ed espressioni. Nata nel 1883 dall’esigenza di riunire tutti gli artisti sotto un unica modalità.

Castel Sant’Angelo

Sulla sponda destra del Tevere si trova a poca distanza dal Vaticano. La sua costruzione ha inizio nel 125 d.C. Inizialmente fu utilizzato come caserma fu poi destinato a museo.

Uffizi

Il complesso museale di Firenze, durante le domeniche dei musei gratis, è uno dei luoghi più visitati ed apprezzati. Il calendario Vasariano e palazzo Pitti sono le due unità che vanno a costituire il museo e per il quale nei giorni di regolare attività è possibile fare un unico biglietto.

Museo archeologico nazionale di Taranto

Importante centro museale vi è esposta una delle collezioni più grandi di manufatti risalenti alla Magna Grecia. Famoso per gli ori di Taranto.

Galleria Corsini

Palazzo romano costruito nella parte più bassa di Villa Corsini. Situata a Trastevere di fronte a Villa Farnesina. Nei suoi giardini e bere luogo le prime riunioni dell’Accademia dell’Arcadia. Tra le opere che potrete ammirare trovate anche i lavori del Caravaggio.