Finalmente anche Poste Italiane mette a disposizione il servizio di SPID per la conferma dell’identità digitale. Si tratta di un servizio molto utile per il cittadino che ne può fare svariati usi. Vediamo, allora, come si richiede lo SPID di Poste Italiane, quali sono gli eventuali costi da sostenere e quali i vantaggi nel richiederlo.

Chi può richiedere lo SPID di Poste Italiane

Come da normativa vigente, possono richiedere lo SPID tutti i cittadini che abbiano compiuto i 18 anni e abbiano necessità di accedere ai siti della Pubblica Amministrazione e a tutti i servizi aderenti al circuito SPID per i quali è richiesta l’autenticazione della propria identità digitale.

Come si richiede lo SPID di Poste Italiane

Per richiedere lo SPID è possibile accedere alla pagina dedicata e seguire le operazioni di registrazione. Successivamente è necessario recarsi entro trenta giorni in un qualsiasi ufficio postale per completare la procedura che consiste nel completamento dell’identificazione, avendo cura di portare con sé la documentazione stampata dal sito, i documenti di identità e il codice fiscale.

Chi lo preferisce può effettuare l’intera operazione presso un qualsiasi sportello degli uffici postali, senza prima fare la registrazione online: un operatore presente in ufficio si occuperà di tutto ma occorre avere con sé i propri documenti di identità.

Quali sono i costi per lo SPID di Poste Italiane

Non è previsto alcun costo per attivare lo SPID di Poste Italiane che è sempre e completamente gratuito per chi ha la possibilità di recarsi in un ufficio postale o ha gli strumenti per effettuare il riconoscimento digitalmente.

L’unica modalità a pagamento è quella di riconoscimento tramite portalettere al proprio domicilio ed ha un costo di € 14,50.

Utilità dello SPID di Poste Italiane

Quali sono i vantaggi

I vantaggi dello SPID di Poste Italiane sono numerosi. Innanzitutto questo codice identificativo si può utilizzare sui siti di Poste Italiane, per accedere al proprio conto Banco Posta oppure per la PostePay.

Il suo impiego più importante, però, consiste nel poter accedere a tutti i siti della Pubblica Amministrazione. Ad esempio si può utilizzare per accedere al sito dell’INPS e controllare la situazione dei propri contributi o informazioni inerenti la pensione, etc.

Può essere utilizzato anche per accedere ai servizi che consentono di controllare contributi e tasse oppure per quelli relativi all’Inail.

Infine lo SPID serve pure per la prenotazione di servizi con il Sistema Sanitario Nazionale oppure per l’anagrafe e per i tanti altri servizi al cittadino messi a disposizione da Comuni e Regioni.